Divina

Singolo, multiplo. Un capriccio. Un anello che si compone di molti anelli tenuti insieme da graffe per farli allargare e stringere, a piacere. Uno diverso dall’altro, uno più prezioso dell’altro. L’eccezionalità della collezione “Divina” è proprio nella diversità dei design, nel ritmo sincopato generato dall’insieme, nell’alternanza dei colori. Giovanni Ferraris ha reinventato la classica fedina secondo il suo modo di veder le cose diversamente, moltiplicandola.

L’oro, i diamanti nelle varie nuance, gli smeraldi, i zaffiri rosa e arancio si esprimono in un movimento “a fisarmonica”, flessibile e spettacolare nell’abbondanza dei dettagli.